Città Sane e covid-19

Buone pratiche e azioni delle 'nostre' Città Sane OMS per supportare le fasce più deboli della popolazione durante la pandemia di COVID-19.

L'Italia è stato il primo paese europeo a far fronte all'avanzata del coronavirus: oggi, altre città e paesi aderenti al network WHO Healthy Cities ci stanno prendendo a modello nel contenimento del virus, chiedendoci di condividere misure e strategie adottate a livello locale per supportare soprattutto le fasce più deboli della popolazione come anziani, bambini, senzatetto o immigrati.

Come Rete Italiana Città Sane OMS abbiamo lanciato nei giorni scorsi una campagna di raccolta di buone pratiche e azioni messe in campo dalle Amministrazioni, che di seguito riportiamo in maniera sintetica, in italiano ed in inglese.

------------------------------------------------------

ANZIANI, PERSONE ISOLATE, DISABILI, PAZIENTI CON MALATTIE CRONICHE O IMMUNODEPRESSI:

  • consegna a domicilio di cibo, medicinali e prodotti parafarmaceutici con il sostegno di diverse associazioni di volontari (croce rossa, protezione civile, associazioni locali, ecc.);
  • consegna di pasti pronti a casa;
  • assistenza psicologica telefonica per affrontare la gestione di ansia e panico e per prevenire stati depressivi;
  • prelievo della pensione in contanti presso gli ufficio postale con accesso scaglionato (in ordine alfabetico) agli sportelli o su appuntamento;
  • servizio di trasporto gratuito con taxi dedicato per over 65 accompagnati da un operatore individuato dal Comune (custode sociale, o volontario);
  • servizio gratuito di dog-sitting per portare fuori i cani per i bisogni quotidiani, per l'acquisto di alimenti speciali o prodotti per la cura e per accompagnare gli animali dal veterinario;
  • individuazione di appartamenti e immobili, già destinati all'emergenza abitativa, per accogliere persone che hanno bisogno di isolarsi per proteggere la propria salute e quella degli altri, ma che non hanno una sistemazione disponibile.

BAMBINI:

  • servizi di consulenza educativa per le famiglie di bambini in età scolare tramite telefonate o webinar dedicati;
  • creazione di pagine web istituzionali e account social con contenuti educativi utili per giocare o svolgere attività da casa;
  • promozione di chat dedicate e newsletter per mantenere il rapporto tra insegnanti, educatori e operatori dell'asilo, con genitori e figli, proponendo diverse forme di contatto e condivisione, con il supporto dei pedagogisti;
  • appuntamenti quotidiani su social media, programmi online e siti web che raccolgono video per intrattenere i bambini con giochi, canzoncine, filastrocche o letture di libri;
  • sviluppo di piattaforme dedicate per l'apprendimento a distanza e l'invio di compiti in remoto;
  • supporto didattico a domicilio per coloro che non hanno a disposizione una connessione ad internet;
  • servizi abitativi, di accompagnamento sociale e di ospitalità alberghiera di breve e lungo periodo per minori i cui genitori sono in ospedale perché positivi al Coronavirus e che non hanno altri adulti di riferimento che possano prendersi cura di loro.

PERSONE SENZA FISSA DIMORA:

  • raccolta fondi per empori solidali, cucine e mense popolari;
  • progetti di solidarietà e conti bancari dedicati per raccogliere donazioni per l'acquisto di cibo e beni di prima necessità per le persone bisognose;
  • apertura 24 ore su 24 di case rifugio, dormitori, case di ospitalità e strutture per senzatetto per offrire protezione anche durante il giorno.

MIGRANTI:

  • divulgazione online di materiali informativi, opuscoli e vademecum sull'emergenza covid-19 tradotti in molte lingue straniere;
  • proroga di tutti i documenti (dei permessi di soggiorno inclusi) della sospensione dei termini dei procedimenti (come previsto da Decreto del Ministro degli Interni);
  • servizi di prevenzione e protocollo di emergenza COVID-19 garantiti a tutti i migranti così come ai cittadini nativi.

VIOLENZA DOMESTICA E STALKING:

  • servizi di assistenza 24 ore su 24 attraverso linee telefoniche dedicate anti-violenza e attività di supporto online;
  • accesso garantito a centri anti-violenza, case d'accoglienza e case sicure/rifugio in conformità con le misure precauzionali stabilite dal governo;
  • assistenza psicologica telefonica per affrontare la gestione di ansia e panico e per prevenire stati depressivi;
  • diffusione di video in diverse lingue per informare le donne vittime di violenza.

DONNE INCINTA E (NEO) MAMME:

  • servizi di consulenza a distanza (tramite telefonate o videochiamate o chat) con ginecologi e ostetriche per limitare gli accessi al pronto soccorso e le visite ospedaliere quando non strettamente necessari.

AZIONI GENERALI DI SUPPORTO:

  • reclutamento di volontari, aziende private e associazioni per attivare una rete solidale per supportare i cittadini bisognosi;
  • identificazione e reclutamento di volontari tra persone che attualmente non lavorano a causa delle misure di restrizione;
  • distribuzione di buoni spesa comunali per sostenere i cittadini in difficoltà (destinati a coloro che non hanno liquidità sufficiente nei conti correnti postali o bancari, propri e del proprio nucleo familiare per far fronte all’acquisto di beni alimentari di prima necessità, non hanno titoli mobiliari o di Stato, obbligazioni, buoni fruttiferi, investimenti finanziari o similari; non beneficiano di ammortizzatori sociali; non sono titolari di pensione o di altre rendite; non beneficiano in misura sufficiente di Reddito di cittadinanza, Reddito di inclusione attiva o altri sostegni e contributi comunali).
Tutte le misure sintetizzate sono state attivate o coordinate direttamente dalle amministrazioni locali, in collaborazione con associazioni di volontariato, cooperative sociali, aziende private e imprese sociali.
Si ringraziano i comune di Alfianello (BS), Ancona, Bergamo, Bologna, L'Aquila, Milano, Modena, Molfetta, Padova, Palermo, Sesto San Giovanni (MI) e Udine per i contributi.
------------------------------------------------------

Alcuni link utili

Decreto #IoRestoaCasa / domande frequenti sulle misure adottate dal Governo (in continuo aggiornamento)

Protezione Civile / pagine dedicate all'emergenza coronavirus

ISS per COVID-19 / sistema di sorveglianza dell'Istituto Superiore di Sanitàù

WHO/Europe COVID-19 / materiali divulgativi tradotti in diverse lingue

------------------------------------------------------

Download the document in English

COVID-19 VIRUS: ACTIONS FOR VULNERABLE GROUPS DEVELOPED BY SEVERAL CITIES OF THE ITALIAN HEALTHY CITIES NETWORK